le prestazioni effettuate

  • Visita cardiologica
  • Elettrocardiogramma
  • ECG dinamico secondo Holter
  • Ecocardiogramma mono – bidimensionale
  • Ecocolordopplergrafia cardiaca
  • Ecocolordopplergrafia dei tronchi sovraaortici a riposo e dopo prova fisica
  • Ecocolordoppler degli arti superiori ed inferiori (arterioso e/o venoso) a riposo e dopo prova fisica
  • Test cardiovascolare da sforzo con cicloergometro (protocollo di Bruce)
  • Monitoraggio continuo per 24 ore della pressione arteriosa
  • Riabilitazione cardiologica con monitoraggio elettrocardiografico in telemetria
Servizio aggiuntivo: 
su richiesta dell’assistito è possibile la consegna dei referti mediante posta elettronica.

La VISITA CARDIOLOGICA è indispensabile ed insostituibile. Nonostante i progressi tecnologici la visita è preceduta dall’attenta raccolta dei sintomi e dell’anamnesi e quindi dell’eventuale valutazione di esami precedenti; è il primo approccio al paziente; è questa che consentirà la corretta interpretazione dell’ECG e l’eventuale ulteriore prescrizione di altre indagini. Nessuna tecnologia, per quanto sofisticata può sostituire l’approccio clinico.
E’ pertanto chiaro perché può essere inadatta la sola prescrizione dell’ECG per valutare l’idoneità allo sport o semplicemente per conoscere le condizioni del proprio cuore.
L’ECG il più delle volte si modifica quando il cuore ha già subito danni, talora irreversibili o talvolta per contro, può evidenziare delle anomalie che se non inserite nel giusto contesto clinico possono generare tanti falsi quanto dannosi ed ingiustificati allarmismi.
In conclusione è vivamente consigliabile accompagnare la richiesta di ECG sempre alla VISITA CARDIOLOGICA.

ECOCARDIOGRAMMA – ECOCOLORDOPPLER
Tale tecnologia ci permette di “ vedere “ il cuore e di studiarne le camere cardiache, gli apparati valvolari e i flussi intracavitari.
E’ necessario sottolineare che i flussi intracavitari e trans-valvolari possono essere studiati solo con l’ECOCOLORDOPPLER.

I “ soffi “ che rappresentano la causa più frequente di prescrizione di visite cardiologiche ed ECG, essendo generati da turbolenze del flusso sanguigno, non possono essere studiati senza l’ausilio dell’ECOCOLORDOPPLER.

Un ECOCARDIOGRAMMA senza ECOCOLORDOPPLER potrebbe mettere in evidenza un’anomalia valvolare senza riuscire a quantificarla o, ad esempio, evidenziare delle camere cardiache dilatate senza evidenziarne la causa (insufficienze valvolari, difetti inter-atriali e/o inter-ventricolari etc.).

Per contro, l’ECOCARDIOGRAMMA, senza ECOCOLORDOPPLER può evidenziare delle camere cardiache normali che possono rimanere apparentemente tali per tanto tempo prima che i difetti già descritti possano determinare alterazioni visibili.
Quindi l’ECOCARDIOGRAMMA e l’ECOCOLORDOPPLER, in mani esperte sono esami preziosi la cui prescrizione deve essere effettuata solo quando vi è indicazione e dallo specialista. Per quanto detto l’autoprescrizione è ovviamente sconsigliabile.

ECG DINAMICO DELLE 24 ORE SECONDO HOLTER
Consiste nell’applicazione di elettrodi autoadesivi sul torace del paziente, collegati ad un piccolo registratore che lo stesso porterà a tracolla o alla cintura, durante le abituali attività, per 24 ore.
Tale registrazione è poi “letta” grazie ad un moderno computer ed interpretato sempre dal cardiologo e non in lettura automatica.
Le indicazioni di quest’esame sono essenzialmente rappresentate dallo studio di tutti i tipi di aritmie e dalla dimostrazione elletrocardiografica di ischemie silenti e/o manifeste.

MONITORAGGIO PRESSORIO DELLE 24 ORE
Consiste nell’applicazione di un bracciale pressorio applicato al braccio del paziente, collegato ad un piccolo registratore che lo stesso porterà a tracolla o alla cintura, durante le abituali attività, per 24 ore.
Tale registrazione è poi “letta” grazie ad un moderno computer ed interpretato sempre dal cardiologo e non in lettura automatica,
Le indicazioni di quest’esame sono essenzialmente rappresentate dallo studio della pressione arteriosa e dalle sue variazioni nell’ambito delle 24 ore al fine di definire la terapia ottimale per il paziente.

ECOCOLORDOPPLER VASCOLARE

Tale metodica permette di studiare i flussi arteriosi e venosi di un dato distretto del corpo umano.
L’ECOCOLORDOPPLER consente non solo di evidenziare l’anomalia di flusso, ma anche di avere una visione diretta del vaso e quindi della qualità e dell’entità dell’anomalia .Per esempio è l’ECOCOLORDOPPLER che consente di vedere che l’ostruzione è determinata da una o più placche ateromasiche, o calcifiche, ben stabilizzate o instabili e quindi a rischio embolico.

Concludendo, la tecnologia mette a disposizione mezzi ed informazioni impensabili fino a qualche decennio fa; ma rimane sempre intatto il valore individuale del medico a cui spetta il ruolo fondamentale di scegliere la metodica più adatta al caso ma anche di saperne interpretare i risultati.